Home
 

Comunicato stampa
19-04-2012
Il ritrovamento, recentissimo, risale a circa due mesi fa, in località Brione a Riva del Garda: una sepoltura contenente le spoglie di una donna e di un bambino, presumibilmente madre e figlio, risalente alla prima metà del VII secolo. Un rinvenimento di straordinario valore, anche per il pregio e per l’ottima conservazione di oggetti – un bracciale in bronzo, due orecchini in argento, una catenina in bronzo e alcune monete – che viene presentato al pubblico venerdì 20 aprile in Rocca a Riva del Garda, nell’àmbito dell’ampio cartellone di proposte per la XIV Settimana della Cultura organizzato da AltoGardaCultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda, assieme alla biblioteca civica di Riva del Garda e al MAG, il Museo Alto Garda. La presentazione, dal titolo «I gioielli di una madre. Esposizione di una sepoltura femminile di epoca medioevale rinvenuta a Riva del Garda in via Brione», inizia alle ore 16; la sepoltura è poi visitabile nella sezione «Archeologia», al secondo piano della Rocca, sede del MAG. In collaborazione con la Soprintendenza per i Beni archivistici e archeologici della Provincia autonoma di Trento.
Comunicato stampa
18-04-2012
Dal primo avvistamento del fantasma della Rocca ne è passata di acqua sotto i ponti, e d'altronde molti eventi straordinari si sono manifestati all'interno dell'antico maniero che oggi ospita il MAG, il Museo Alto Garda. Tra questi le «Apparizioni», ovvero le proposte del nuovo cartellone d'incontri culturali voluto per dare spazio ad alcune tra le più significative produzioni artistiche trentine, selezionate in base al carattere di novità, originalità e qualità, proposte al pubblico in una cornice d'insolita suggestione. L'edizione 2012 di «Apparizioni» si svolge non solo in Rocca, ma in alcuni angoli della città antica, in piazza delle Erbe e sotto i portici del municipio. Da aprile a settembre sei incontri a cadenza mensile all'insegna della musica, del teatro, della danza si concludono con il già classico aperitivo a tema. L'iniziativa è del MAG e di Altogarda Cultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda; il progetto è «firmato» dalla Compagnia delle Nuvole. Primo appuntamento domenica 22 aprile con tre spettacoli in Rocca partire dalle ore 18.30: danza contemporanea, musica-teatro e teatro (e poi aperitivo rustico per tutti). L'ingresso è libero.
Comunicato stampa
11-04-2012
Non solo spettacoli, laboratori, matinée musicali, presentazioni di libri, visite guidate, ma anche anteprime di sicuro interesse: ad Arco l'apertura del nuovo spazio della «stanza del sartor» nel castello e una vendita straordinaria di libri dismessi nella biblioteca civica «Bruno Emmert»; e a Riva del Garda l'esposizione in Rocca di una sepoltura femminile d'epoca medievale rinvenuta nel sito di via Brione. Inoltre la tradizionale apertura gratuita del castello di Arco e delle due sedi del Museo Alto Garda: la Rocca di Riva del Garda e la galleria civica Segantini di Arco. Così i due Comuni dal 14 al 22 aprile aderiscono alla quattordicesima edizione della «Settimana della cultura», promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali allo scopo di avvicinare il grande pubblico alla più grande ricchezza del Paese: il patrimonio artistico e culturale. Le proposte sono a cura di AltoGardaCultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda, assieme alla biblioteca civica di Riva del Garda e al MAG. Nel rispetto dei princìpi ispiratori dell'iniziativa, le proposte sono tutte ad ingresso gratuito.
Comunicato stampa
11-04-2012
Uno spettacolo teatrale di narrazione per bambini dai 6 anni d'età in su, con musiche originali e animazioni di sabbia su pannello luminoso, che affronta il tema dell'acqua come diritto alla vita e come bene comune: «Juma, il tamburo magico e la leggenda della terra secca» apre sabato 14 aprile nella Rocca di Riva del Garda la XIV Settimana della Cultura, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali allo scopo di avvicinare il grande pubblico alla più grande ricchezza del Paese: il patrimonio artistico e culturale. Lo spettacolo inizia alle ore 16; a seguire (dalle 17.15) l'aperitivo in musica. E domenica 15 aprile si prosegue nella Scuola Musicale Alto Garda con i «Matinée Musicali 2012 – LightMotive», i concerti dei docenti della scuola sul tema della luce come filo conduttore della vita e come rapporto fra la musica e l’immagine (inizio alle ore 11). Le proposte, a cura di AltoGardaCultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda, assieme alla biblioteca civica di Riva del Garda e al MAG, nel rispetto dei princìpi ispiratori dell'iniziativa sono tutte ad ingresso gratuito.
Comunicato stampa
02-04-2012
Esposte per tanti anni quali rappresentazioni pittoresche di un territorio, le 120 fotografie confezionate fin dall'origine in cinque raccolte e solo oggi per la prima volta riunite in una grande, eccezionale mostra – «Viaggio al lago di Garda. Le vedute fotografiche dei Lotze 1860 – 1880», la cui inaugurazione s'è svolta nella serata di giovedì 29 marzo nella Rocca di Riva del Garda – si svelano finalmente nella loro reale natura: quella di documenti nati per illustrare la ventata di innovazioni post-risorgimentali realizzate, nelle infrastrutture e nell'edilizia (in particolare le nuove ville con grandi giardini panoramici voluti dalle aristocrazie italiane post-unitarie), attorno al lago di Garda e nel Tirolo attorno alla metà dell'Ottocento. Lo ha raccontato il curatore, Alberto Prandi, nel corso di una partecipata cerimonia d'inaugurazione cui hanno preso parte gli assessori alla cultura del Comune di Arco Massimiliano Floriani e di Riva del Garda Maria Flavia Brunelli, il dirigente del Museo Alto Garda Gianni Pellegrini, la direttrice del Museo di Riva del Garda Monica Ronchini, oltre ad un gran numero di collezionisti italiani ed esteri. La mostra, promossa dal MAG in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento, prosegue fino al 10 giugno. Il MAG in Rocca è aperto da marzo a novembre dalle 10 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18 (lunedì chiuso); in luglio, agosto e settembre aperto tutti i giorni.
Comunicato stampa
29-03-2012
Alle 17.30 «La visione del viaggio», incontro con il Gruppo il Tè delle letture, a cura di Sabrina Simonetto: i canti del vino insieme a Dominik Balazka, con accompagnamento di chitarra (in collaborazione con la biblioteca civica di Riva del Garda); a seguire (dalle ore 18.30) l'inaugurazione e la presentazione della mostra, con visita guidata insieme al curatore Alberto Prandi; e infine (a partire dalle ore 19) «Viaggio nei sapori del Garda», aperitivo e degustazione. È il programma dell'inaugurazione della mostra «Viaggio al lago di Garda. Le vedute fotografiche dei Lotze 1860 – 1880», giovedì 29 marzo in Rocca con ingresso libero. La mostra è promossa dal MAG, Museo Alto Garda, in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento.
Comunicato stampa
23-03-2012
La sua ricca opera grafica è conservata nei maggiori musei italiani e internazionali; autore soprattutto di incisioni dalle aspre intonazioni espressioniste, lasciò anche disegni e acquerelli nei quali manifestò una visione del quotidiano più intima e vibrante. Guido Polo (Borgo Valsugana 1898; Trento 1988) è protagonista della serata con cui Renzo Francescotti, poeta, narratore, saggista e critico d'arte tra i più noti in Trentino, prosegue martedì 27 marzo il ciclo di conferenze sulla storia dell’arte alla galleria civica Craffonara, organizzato dal Gruppo Amici dell'Arte in collaborazione con il Museo di Riva del Garda. Le conferenze, con proiezioni e discussione pubblica, sono aperte a chiunque sia interessato all'arte contemporanea, con ingresso gratuito ed inizio alle ore 20.30.
Comunicato stampa
22-03-2012
I Lotze: le loro immagini all’albumina hanno contribuito a diffondere nel Continente il mito del «Grande lago blu», il Garda. Dal 30 marzo al 10 giugno 2012, il Museo Alto Garda propone una ampia retrospettiva delle loro mitiche fotografie: 120 stampe vintage, di cui un buon numero inedite, tutte della dinastia italo-tedesca dei Lotze. Ad ospitare la grande esposizione è la fortezza asburgica che affonda le proprie fondamenta entro le acque del Lago, a Riva del Garda. La mostra, dal titolo «Viaggio al lago di Garda. Le vedute fotografiche dei Lotze, 1860-1880», è promossa dal MAG, in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento, e curata da Alberto Prandi. L'inaugurazione si svolge giovedì 29 marzo alle 18.30 nella sede del MAG in Rocca.
Comunicato stampa
21-03-2012
Giovedì 22 marzo alle ore 17 dopo la parentesi invernale il Museo di Riva del Garda in Rocca riapre e per l’occasione propone quale festa d’inaugurazione un incontro di lettura con il Gruppo «Tè delle letture», a cura di Sabrina Simonetto. Tema: «Donne, donne, fortissimamente donne». Per l’occasione l’ingresso è libero (fino a conclusione dell’iniziativa); le letture iniziano alle ore 17.30. Si ricorda che l’orario d’apertura (in vigore da venerdì 23) è dalle 10 alle 12.30 e alle 13.30 alle 18.30; in luglio, agosto e settembre apertura tutti i giorni; nel restante periodo (fino a novembre) giorno di chiusura lunedì.
Comunicato stampa
08-03-2012
Sono 1.785 i bambini e i ragazzi dell'intero Basso Sarca che frequentano i laboratori del MAG, al via in questi giorni, nell'àmbito dell'attività didattica 2011-2012 del Museo Alto Garda che nel suo complesso coinvolge quasi 5.000 alunni di 243 classi delle scuole dalle materne alle superiori. Grande novità i laboratori artistici, proposti nelle due sedi della Rocca a Riva del Garda e di Casa Collini ad Arco (attigua a Palazzo dei Panni), con i quali riprende la collaborazione con le scuole materne con un progetto dedicato alle mostre del MAG. Se le iscrizioni sono cresciute del 20 per cento, particolarmente apprezzati i laboratori, con il loro «primato del fare»; gli alunni, infatti, hanno la possibilità di un'esperienza diretta grazie alle attività svolte nei diversi spazi museali, e al lavoro concreto manuale sui reperti o sui documenti d'archivio. Con un coinvolgimento che rende l'apprendimento allo stesso modo più efficace e (molto) più divertente.