Home
 

Comunicato stampa
13-07-2012
Lunedì 16 luglio nell’àmbito delle «Notti nei musei» si svolge nel parco della Rocca l’evento di installazione della seduta sonora «Vela», opera del designer rivano Marco Salvaterra: la serata si apre alle ore 20 con la proiezione del cortometraggio «Welcome home» di Paolo Alati e Marco Tursi, per proseguire con l’inaugurazione di Vela, di cui tre esemplari sono installati in via permanente nel parco, con discussione e approfondimento assieme all’autore; quindi al primo buio un’installazione luminosa fa da cornice all’esibizione di Carlo Cenini al pianoforte, con assaggi di contorno offerti a tutti i presenti. La proposta è a cura del Mag, il Museo Alto Garda; la partecipazione libera.
Comunicato stampa
11-07-2012
Si chiama "Castello in cinema" il progetto creato per avvicinare i giovani al mondo della montagna e alle questioni ambientali attraverso la cinematografia; il terzo appuntamento – dopo i primi due in quota, ai rifugi Altissimo e Maranza – è martedì 17 luglio a Riva del Garda, nell’antica Rocca, la quale ospita la proiezione dei 13 cortometraggi vincitori alla recente sesta edizione della rassegna «MontagnAmbiente ed Energia», intervallati dalla musica dei Rebel RootZ. Ospiti e relatori della serata sono Juliane Biasi, artista, fotografa, documentarista e fondatrice della casa di produzione cinematografica Kuraj Film; e Michele Nardelli, presidente del Forum trentino per la pace e i diritti umani. Per l’occasione è inoltre possibile visitare gratuitamente la mostra «Umberto Maganzini. Intuista futurista 1894 - 1965», allestita nelle sale del MAG in Rocca, dalle ore 19 alle 22.30. «Castello in cinema» è organizzato dal comitato trentino della Uisp, l’Unione italiana sport per tutti, e dal Forum trentino per la pace e i diritti umani. La proiezione a Riva del Garda è possibile grazie al sostegno del Comune e del Museo Alto Garda. L’inizio è alle ore 20, l’ingresso libero.
Comunicato stampa
24-06-2012
Immagini dell'epoca scattate nelle vie delle città e dei paesi del Basso Sarca, mentre i tragici fatti della guerra e della Resistenza (ma anche quelli successivi, con i danni, non solo materiali, la ricostruzione e i processi ai collaborazionisti) si compivano; inoltre documenti storici, installazioni e anche la ricostruzione di un ufficio della Geheime Staatspolizei, la tristemente nota Gestapo, la polizia politica del Terzo Reich, ufficio presente anche in città. La mostra «Achtung Banditen! La Resistenza del Basso Sarca, 1943-1945», allestita nella sezione di storia del Museo Alto Garda in Rocca, è inaugurata giovedì 28 giugno alle ore 18.45, a chiudere un'intera giornata di celebrazioni dei Martiri del 28 giugno 1944; che come tradizione si apre alle 8 del mattino con i rintocchi a lutto della Renga, la campana della torre civica Apponale, in piazza Tre Novembre. Le celebrazioni sono organizzate congiuntamente dai Comuni di Arco, Riva del Garda e Nago-Torbole, assieme al Museo Alto Garda, ad Alto Garda Cultura (il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda) e alla biblioteca civica di Riva del Garda, e si svolgono alternativamente nei tre Comuni (quest'anno a Riva del Garda). La mostra è a cura di Lorenzo Gardumi, ricercatore alla fondazione Museo storico del Trentino e scrittore; direzione artistica di Micol Cossali e Valentina Miorandi. La mostra prosegue fino al 4 novembre.
Comunicato stampa
21-06-2012
Tennnis. Homage to Albertina Eghenter, riferimento autobiografico ed emozionale legato al passato agonistico della madre dell’artista, è un lavoro dove le regole dello sport sono tradotte nel linguaggio dell’arte. Restringendo la larghezza della rete divisoria centrale di un campo da tennis in terra battuta e mantenendo le consuete tradizionali regole del gioco si viene a modificare una variabile strutturale del perimetro di gioco, condizionando e ridisegnando una nuova pianta: una nuova ambientazione dove ricostruire l'azione relazionale. La nuova mostra del Museo Alto Garda è allestita nella casina delle magnolie del Circolo Tennis Riva dal 23 giugno al 2 settembre 2012, con preview venerdì 22 giugno alle ore 20.
Comunicato stampa
12-06-2012
É il 28 giugno 1944 quando alcune decine di militari delle SS, agli ordini del maggiore Rudolf Tyrolf, comandante della polizia tedesca di Bolzano, compiono una spietata azione repressiva: tra Riva del Garda, Arco, Nago e Torbole sono assassinate sedici persone e compiute decine di arresti. La memoria di quella violenza inaudita e di quella tragedia immane è sempre vivo nella comunità altogardesana, che anche quest'anno ne celebra il ricordo, con un calendario di appuntamenti dal titolo «28 giugno 1944. Una giornata da non dimenticare» che va dal 23 giugno al 3 luglio. Momento centrale rimane la cerimonia ufficiale del 28 giugno, come tradizione svolta in modo congiunto dai Comuni di Arco, Riva del Garda e Nago-Torbole, quest'anno a Riva del Garda. E alle 8 del mattino i rintocchi della Renga, la torre civica di Riva del Garda, a ricordare i Martiri del 28 giugno: ovvero quelle giovani vite spezzate e gli ideali per cui combatterono. L'iniziativa è organizzata dai Comuni di Arco, Riva del Garda e Nago-Torbole, dal Museo Alto Garda, da Alto Garda Cultura (il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda) e dalla biblioteca civica di Riva del Garda.
Comunicato stampa
11-06-2012
Si è concluso il primo giugno il laboratorio di scrittura autobiografica «Il paesaggio dell'Alto Garda: sguardi e riflessioni sul cambiamento» che si è svolto ad Arco nell'aula didattica di Casa Collini, nel cortile interno di Palazzo dei Panni, a cura del Museo Alto Garda e della Mnemoteca del Basso Sarca: da metà marzo una serie di incontri condotti da Tiziana Calzà, insegnante, collaboratrice scientifica e formatrice della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari nonché vicepresidente della Mnemoteca; e da Laura Robustelli, insegnante, formatrice e membro del direttivo della Mnemoteca. Dai 24 partecipanti l'espressione di un fortissimo legame con il proprio territorio e la richiesta di una tutela rigorosa.
Comunicato stampa
11-06-2012
Un itinerario che si propone di mettere in luce la storia meno nota di Riva del Garda, dando voce al lago, alle pietre e agli edifici di piazza San Rocco, di vicolo Marocco, per proseguire verso viale Dante e giungere all'interno della Rocca. Una visita notturna dei borghi di Riva del Garda meno noti sotto la guida autorevole e divertente di un'insolita coppia: la storica Maria Luisa Crosina e l'attore comico Nicola Sordo. «Riva segreta. Dalla piazza alla Rocca attraverso il Marocco» si svolge domenica 17 giugno con inizio alle ore 22.30. La proposta, a cura del Museo Alto Garda, è aperta a tutti senza obbligo di prenotazione. Per l'occasione il MAG in Rocca propone l'apertura serale, dalle 19 alle 22.30, delle proprie sale espositive.
Comunicato stampa
11-06-2012
Si presenta al pubblico venerdì 15 luglio nella sala conferenze della Rocca la ricerca di Barbara Scala «Irredentismo e processi di trasformazione urbana. Il caso di Riva del Garda (1853 – 1905)», saggio compreso nel fascicolo 132-133 della pubblicazione «Città risorgimentali. Programmi commemorativi e trasformazioni urbane nell'Italia postunitaria», a cura di Gian Paolo Treccani (ed. Franco Angeli), nell'àmbito di «Storia urbana», rivista di studi sulle trasformazioni della città e del territorio in età moderna. Il saggio, che nel 2000 ha vinto un premio dell'associazione Riccardo Pinter, è presentato a partire dalle ore 18 con interventi di Gian Paolo Treccani, docente alla facoltà di Ingegneria civile dell’Università di Brescia, Carlo Carozzi, direttore di Storia urbana, rivista di studi sulle trasformazioni della città e del territorio in età moderna, e Graziano Riccadonna, presidente dell’associazione Riccardo Pinter. La proposta è a cura del Museo Alto Garda in collaborazione con l'associazione Pinter.
Comunicato stampa
05-06-2012
Una lunga serie di importanti ritrovamenti che si sono verificati negli ultimi anni ha permesso di acquisire una mole di informazioni e di dati, sulla cui scorta la preistoria dell’intero Alto Garda è stata in parte riscritta: da qui l’iniziativa del Museo Alto Garda che in collaborazione con la Soprintendenza per i beni librari archivistici e archeologici della Provincia autonoma di Trento propone in Rocca a Riva del Garda e a Palazzo dei Panni ad Arco «I venerdì dell’archeologia», un cartellone d’incontri a cadenza mensile per restituire alla collettività sia le novità, sia le conferme emerse soprattutto con gli scavi più recenti. Il secondo appuntamento è venerdì 8 giugno con Elisabetta Roffia del Ministero per i Beni e le attività culturali che illustra gli ultimi scavi (2009-2010) nella villa di Toscolano-Maderno. L'incontro si svolge nella sala conferenze della Rocca a Riva del Garda, l’inizio è alle ore 20.30 e l’ingresso libero. Per l'occasione il museo è aperto in orario serale, dalle 19 alle 23.30.
Comunicato stampa
31-05-2012
Sono circa 180 i giovani studenti della scuola dell’obbligo, del liceo «Maffei» e dell’istituto «Floriani che in questi giorni stanno illustrando al pubblico il lavoro svolto assieme al Museo Alto Garda e in collaborazione con l’associazione culturale «Riccardo Pinter», nell'àmbito dei «Progetti su misura», ricerche svolte nelle scuole a partire da pubblicazioni, ricerche e mostre del MAG, il cui esito è una restituzione al pubblico e un prodotto (ricerca, video, pubblicazione) che rimarrà a disposizione di tutti. Prossimi appuntamenti mercoledì 6 giugno con la classe quarta «A» della scuola primaria Fedrigoni di Varone, che alle ore 18 «Il lavoro dell'archeologo» (insegnanti Antonella Vicari e Laura Cristofolini, in collaborazione con la ditta Archeogeo Snc); e con la classe seconda «A» Tecnologico dell'istituto d'istruzione Floriani che alle 20.30 presenta «Riva romana e le sue terme» (insegnante Orietta Masserini, in collaborazione con la ditta Archeogeo Snc). Le presentazioni sono nella sala conferenze in Rocca con ingresso libero.