Home
 

Comunicato stampa
03-05-2012
Non solo i tradizionali palazzi storici: Altogarda Cultura, il Servizio Attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda, aderisce infatti all’iniziativa «Palazzi Aperti. I municipi del Trentino per i beni culturali» proponendo sabato 12 maggio la visita guidata al monastero di clausura delle Serve di Maria ad Arco (dalle 14 alle 17, gruppi di venti persone circa, partenza ogni mezz’ora in loco), in occasione del trecentesimo anniversario della morte della fondatrice, la mistica Maria Arcangela Biondini (una visita è anche in lingua inglese per ospiti stranieri, alle ore 14); e domenica 13 maggio a Riva del Garda due percorsi guidati con incursioni e animazioni a sorpresa tra gli edifici del potere al tempo del Principato vescovile con la storica Maria Luisa Crosina e l’attore comico Nicola Sordo (alle 15 e alle 17, gruppi di 25 persone, prenotazione obbligatoria entro le ore 17 di giovedì 10 maggio; solo in lingua italiana) che si conclude in Rocca con un momento di musica e letture, e con aperitivo rustico a cura del MAG. Informazioni: Altogarda Cultura, tel. 0464 583619 (sede di Arco) e 0464 573918 (sede di Riva del Garda, anche per iscrizione obbligatoria). Tutte le proposte sono gratuite (e si svolgono anche in caso di pioggia).
Comunicato stampa
30-04-2012
Una lunga serie di importanti ritrovamenti che si sono verificati negli ultimi anni ha permesso di acquisire una mole di informazioni e di dati, sulla cui scorta la preistoria dell’intero Alto Garda è stata in parte riscritta: da qui l’iniziativa del Museo Alto Garda che in collaborazione con la Soprintendenza per i beni librari archivistici e archeologici della Provincia autonoma di Trento propone in Rocca a Riva del Garda e a Palazzo dei Panni ad Arco «I venerdì dell’archeologia», un cartellone d’incontri a cadenza mensile per restituire alla collettività sia le novità, sia le conferme emerse soprattutto con gli scavi più recenti. Il primo appuntamento è venerdì 4 maggio con Cristina Bassi dell' Ufficio Beni archeologici provinciale che nella sala conferenza della Rocca illustra i risultati, di estremo interesse scientifico, delle ultime indagini sulla Riva del Garda dell’età romana. L’inizio degli incontri è alle ore 20.30, l’ingresso libero.
Comunicato stampa
30-04-2012
Va in onda mercoledì 2 maggio la puntata di «Qui comincia» di Rai Radio Tre dedicata alla mostra fotografica «Viaggio al lago di Garda. Le vedute fotografiche dei Lotze 1860-1880», allestita dal MAG nella Rocca di Riva del Garda fino al 10 giugno. Il programma, di Elisabetta Parisi e in collaborazione con Claudio Vedovati, propone tutte le mattine dalle 6 alle 6.45 storie, musiche, immagini, racconti, divagazioni su attualità e letteratura; dal lunedì al venerdì è condotto da Attilio Scalpellini, sabato e domenica da Anna Menichetti. La puntata sarà poi scaricabile liberamente in podcast dal sito web della trasmissione (www.quicomincia.rai.it).
Comunicato stampa
24-04-2012
Presentati nella serata di venerdì 20 aprile nella sezione Archeologia al secondo piano della Rocca, sede del Museo Alto Garda, «I gioielli di una madre», i nuovi reperti archeologici riportati alla luce soltanto poche settimane fa dagli archeologi dell’Ufficio Beni archeologici della Provincia autonoma di Trento, ora esposti a Riva del Garda. Si tratta dei gioielli e degli ornamenti indossati da una giovane madre morta con il suo bimbo nel VII secolo d.C., provenienti dalle ricerche archeologiche condotte in via Brione e già sottoposti a restauro. La presentazione, inserita fra le proposte della XIV Settimana della Cultura, è stata a cura del responsabile dell'Ufficio Beni archeologici Franco Nicolis e dell'archeologa Cristina Bassi, presenti l'assessore alla cultura PAT Franco Panizza e per il Comune di Riva del Garda l'assessore alla cultura Maria Flavia Brunelli e la vice segretario generale Anna Cattoi; presenti inoltre il presidente del Consiglio comunale Massimo Accorsi e l'assessore Marco Vivaldelli.
Comunicato stampa
24-04-2012
Un percorso naturalistico a malga Grassi, nella bella valletta dei Liberi Falchi di Campi, con pranzo (a richiesta, su prenotazione), visita guidata al sito archeologico di San Martino e degustazione dei prodotti tipici di Campi offerto dall’Associazione tutela marroni e prodotti tipici di Campi: la quinta edizione di «Nar per erbe» si svolge lunedì 30 aprile a partire dalle 9 (con raccolta delle iscrizioni in loco a partire dalle 8.30) fino a sera. Organizza il MAG, Museo Alto Garda, assieme all'Associazione tutela marroni e prodotti tipici di Campi; il costo è di 10 euro a persona, massimo 40 persone; la prenotazione è obbligatoria fino alle 18 del giorno precedente l'evento; il costo dell’iscrizione copre le spese per il materiale, l’assicurazione e gli esperti (l’associazione offre i propri accompagnatori gratuitamente). Informazioni: e-mail marrcampi@tiscali.it; tel 333 4365401 oppure 0464 501197.
Comunicato stampa
19-04-2012
Il ritrovamento, recentissimo, risale a circa due mesi fa, in località Brione a Riva del Garda: una sepoltura contenente le spoglie di una donna e di un bambino, presumibilmente madre e figlio, risalente alla prima metà del VII secolo. Un rinvenimento di straordinario valore, anche per il pregio e per l’ottima conservazione di oggetti – un bracciale in bronzo, due orecchini in argento, una catenina in bronzo e alcune monete – che viene presentato al pubblico venerdì 20 aprile in Rocca a Riva del Garda, nell’àmbito dell’ampio cartellone di proposte per la XIV Settimana della Cultura organizzato da AltoGardaCultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda, assieme alla biblioteca civica di Riva del Garda e al MAG, il Museo Alto Garda. La presentazione, dal titolo «I gioielli di una madre. Esposizione di una sepoltura femminile di epoca medioevale rinvenuta a Riva del Garda in via Brione», inizia alle ore 16; la sepoltura è poi visitabile nella sezione «Archeologia», al secondo piano della Rocca, sede del MAG. In collaborazione con la Soprintendenza per i Beni archivistici e archeologici della Provincia autonoma di Trento.
Comunicato stampa
18-04-2012
Dal primo avvistamento del fantasma della Rocca ne è passata di acqua sotto i ponti, e d'altronde molti eventi straordinari si sono manifestati all'interno dell'antico maniero che oggi ospita il MAG, il Museo Alto Garda. Tra questi le «Apparizioni», ovvero le proposte del nuovo cartellone d'incontri culturali voluto per dare spazio ad alcune tra le più significative produzioni artistiche trentine, selezionate in base al carattere di novità, originalità e qualità, proposte al pubblico in una cornice d'insolita suggestione. L'edizione 2012 di «Apparizioni» si svolge non solo in Rocca, ma in alcuni angoli della città antica, in piazza delle Erbe e sotto i portici del municipio. Da aprile a settembre sei incontri a cadenza mensile all'insegna della musica, del teatro, della danza si concludono con il già classico aperitivo a tema. L'iniziativa è del MAG e di Altogarda Cultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda; il progetto è «firmato» dalla Compagnia delle Nuvole. Primo appuntamento domenica 22 aprile con tre spettacoli in Rocca partire dalle ore 18.30: danza contemporanea, musica-teatro e teatro (e poi aperitivo rustico per tutti). L'ingresso è libero.
Comunicato stampa
11-04-2012
Non solo spettacoli, laboratori, matinée musicali, presentazioni di libri, visite guidate, ma anche anteprime di sicuro interesse: ad Arco l'apertura del nuovo spazio della «stanza del sartor» nel castello e una vendita straordinaria di libri dismessi nella biblioteca civica «Bruno Emmert»; e a Riva del Garda l'esposizione in Rocca di una sepoltura femminile d'epoca medievale rinvenuta nel sito di via Brione. Inoltre la tradizionale apertura gratuita del castello di Arco e delle due sedi del Museo Alto Garda: la Rocca di Riva del Garda e la galleria civica Segantini di Arco. Così i due Comuni dal 14 al 22 aprile aderiscono alla quattordicesima edizione della «Settimana della cultura», promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali allo scopo di avvicinare il grande pubblico alla più grande ricchezza del Paese: il patrimonio artistico e culturale. Le proposte sono a cura di AltoGardaCultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda, assieme alla biblioteca civica di Riva del Garda e al MAG. Nel rispetto dei princìpi ispiratori dell'iniziativa, le proposte sono tutte ad ingresso gratuito.
Comunicato stampa
11-04-2012
Uno spettacolo teatrale di narrazione per bambini dai 6 anni d'età in su, con musiche originali e animazioni di sabbia su pannello luminoso, che affronta il tema dell'acqua come diritto alla vita e come bene comune: «Juma, il tamburo magico e la leggenda della terra secca» apre sabato 14 aprile nella Rocca di Riva del Garda la XIV Settimana della Cultura, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali allo scopo di avvicinare il grande pubblico alla più grande ricchezza del Paese: il patrimonio artistico e culturale. Lo spettacolo inizia alle ore 16; a seguire (dalle 17.15) l'aperitivo in musica. E domenica 15 aprile si prosegue nella Scuola Musicale Alto Garda con i «Matinée Musicali 2012 – LightMotive», i concerti dei docenti della scuola sul tema della luce come filo conduttore della vita e come rapporto fra la musica e l’immagine (inizio alle ore 11). Le proposte, a cura di AltoGardaCultura, il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda, assieme alla biblioteca civica di Riva del Garda e al MAG, nel rispetto dei princìpi ispiratori dell'iniziativa sono tutte ad ingresso gratuito.
Comunicato stampa
02-04-2012
Esposte per tanti anni quali rappresentazioni pittoresche di un territorio, le 120 fotografie confezionate fin dall'origine in cinque raccolte e solo oggi per la prima volta riunite in una grande, eccezionale mostra – «Viaggio al lago di Garda. Le vedute fotografiche dei Lotze 1860 – 1880», la cui inaugurazione s'è svolta nella serata di giovedì 29 marzo nella Rocca di Riva del Garda – si svelano finalmente nella loro reale natura: quella di documenti nati per illustrare la ventata di innovazioni post-risorgimentali realizzate, nelle infrastrutture e nell'edilizia (in particolare le nuove ville con grandi giardini panoramici voluti dalle aristocrazie italiane post-unitarie), attorno al lago di Garda e nel Tirolo attorno alla metà dell'Ottocento. Lo ha raccontato il curatore, Alberto Prandi, nel corso di una partecipata cerimonia d'inaugurazione cui hanno preso parte gli assessori alla cultura del Comune di Arco Massimiliano Floriani e di Riva del Garda Maria Flavia Brunelli, il dirigente del Museo Alto Garda Gianni Pellegrini, la direttrice del Museo di Riva del Garda Monica Ronchini, oltre ad un gran numero di collezionisti italiani ed esteri. La mostra, promossa dal MAG in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento, prosegue fino al 10 giugno. Il MAG in Rocca è aperto da marzo a novembre dalle 10 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 18 (lunedì chiuso); in luglio, agosto e settembre aperto tutti i giorni.