Home
 
Dopo Malacarne. Percorsi tra fotografia e scienza nell'Ottocento trentino
Conferenza con Katia Malatesta - Soprintendenza per i beni culturali Provincia autonoma di Trento
MAG Riva del Garda, Museo
21/08/2020 ore 18:00
+


Degli esperimenti pionieristici ma sfortunati condotti in Trentino, terra d’origine di Francesco Malacarne, prima della comparsa ‘ufficiale’ della fotografia rimangono solo incerte notizie. Molti spunti offre invece, anche sotto questo profilo, la successiva attività di Giovanni Battista Unterveger, decano dei fotografi trentini, celebre per la sua “illustrazione fotografica” del paese e per il suo precoce contributo alla fotografia di montagna.

La conferenza "Dopo Malacarne. Percorsi tra fotografia e scienza nell'Ottocento trentino" si propone di ricostruire la storia della fotografia in Trentino, in uno scenario in cui le vicende di Giovanni Battista Unterveger si intersecano a più riprese con quelle della piccola comunità scientifica che allora si consacrava allo studio del territorio e alla causa nazionale. 

Proprio a cominciare dalla rilettura di queste fonti, sembra dunque possibile delineare un orizzonte comune fondato sul riconoscimento delle potenzialità della fotografia in funzione conoscitiva e come parte di un preciso discorso politico e ideologico.

Malgrado la storia dei rapporti tra scienza e fotografia nel Trentino ottocentesco non sia ancora stata oggetto di ricognizione sistematica, le note tracciate in occasione della mostra "Catturare l'invisibile. Francesco Malacarne e la nascita della fotografia scientifica" rappresentano una rilettura mirata delle ricerche sulle origini trentine della fotografia condotte da Italo Zannier e Floriano Menapace più di quarant'anni fa.

Appuntamento per venerdì 21 agosto alle 18.00 al Museo di Riva del Garda.
Posti limitati, prenotazione consigliata: 0464 573869 - prenotazioni@museoaltogarda.it