Home
 
David Aaron Angeli. Fluidi
MAG Riva del Garda, Museo
Bis Sonntag 6. November 2016
A cura di Denis Isaia, Federico Mazzonelli
+3

David Aaron Angeli, Fluidi, 2016, cera e inchiostro (particolare)

In collaborazione con Mart Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Il progetto sul contemporaneo nell'Alto Garda Der Blitz. Ricerca, azione e cultura contemporanea, nato all'interno del MAG come strumento per rappresentare le ricerche legate all'arte contemporanea e metterle a confronto con il territorio e giunto al suo quarto anno, svela la sua prima tappa per il 2016 con l'installazione Fluidi del giovane artista trentino David Aaron Angeli, che alterna sculture in cera con disegni a carbone su carta.

La ricerca di David Aaron Angeli (1982) si sviluppa come una sorta di narrazione visiva composta da elementi iconografici e oggettuali che rimandano alle tematiche della sacralità, del mondo ancestrale e del rapporto tra spazio umano e spazio naturale.
Attraverso disegni, sculture e installazioni ambientali, l’artista recupera motivi e iconografie ispirate a testi, libri o stampe antiche, ad opere del passato, libri di storia, geografia o zoologia, reinterpretandoli ed aprendo una nuova possibilità di riflessione sui loro codici di rappresentazione e di significato.
Una visione che attraversa la storia dei simboli e del loro divenire e traccia una nuova iconografia mantenendo però inalterato il carattere sacrale, a-temporale, sciamanico, della loro presenza.
La cera d’api, il materiale con il quale realizza le sculture, diviene anch’essa un elemento centrale del lavoro presentato. La cera ribadisce e rinnova, nel suo essere un materiale primario, naturale, portatore di un senso di solidità e assieme di transitorietà, le dinamiche stesse della sua ricerca: la volontà di suggerire una dimensione al di là di quella oggettiva e di evocare un luogo mentale, oltre all’immagine, e le qualità astrattive e simboliche dell’immagine più che la sua semplice capacità di rappresentazione.