Home
 
Il lago di carta
MAG Riva del Garda, Museo
Fino al 26 giugno 2011
Rappresentazione cartografica del territorio gardesano (secc. XIV – XIX)
+

A partire dal 27 marzo 2011 le sale del Museo di Riva del Garda ospiteranno la mostra ideata da Elena Dai Prà e Monica Ronchini "Il lago di carta. Rappresentazione cartografica del territorio gardesano (secc. XIV - XIX)", un progetto realizzato grazie alla stretta collaborazione tra il MAG Museo Alto Garda e il Dipartimento di Lettere, Filosofia e Beni culturali dell'Università di Trento e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e della Fondazione Cariverona.

Farà da corollario alla mostra un ciclo di incontri intitolato "Dialoghi geografici" a cui parteciperanno nomi importanti nel campo degli studi geo-cartografici. I convegni avranno inizio il 26 marzo (giorno di inaugurazione della mostra) e proseguirnno con un folto programma di appuntamenti per tutta la durata di apertura dell'esposizione. Il percorso espositivo, che raccoglie carte e mappe antiche provenienti da diversi archivi e musei nazionali, propone un itinerario lungo il lago di Garda a ritroso nel tempo. Immagini delle campagne, dei piccoli insediamenti e dei corsi d'acqua che si affacciano sul lago, scorci e immagini di un paesaggio e di un territorio antico che ha affascinato e continua a richiamare viaggiatori di ogni tempo, ci sono restituiti oggi da una fonte del tutto eccezionale come la cartografia storica attraverso una sessantina di preziosi documenti, che spaziano dal XIV al XIX secolo e a cui si aggiungono diversi strumenti tecnici appartenenti a epoche diverse, si intende portare l'attenzione sull'evoluzione delle tecniche e della capacità rappresentativa, sui motivi della scelta dei soggetti, sui contesti e gli ambiti di produzione e sulle figure di grandi cartografi.

La mostra ha anche un altro intento fondamentale che è quello di riuscire ad accendere l'interesse sulla cartografia storica come odierno strumento progettuale. A corredo della mostra saranno esposte anche le fotografie scattate da Pierluigi Faggion nel suo Itinerario fotografico sul Garda.

A cura di Elena Dai Prà, Monica Ronchini