Home
 
Comunicato stampa
Renzo Francescotti «racconta» Guido Polo
23-03-2012
La sua ricca opera grafica è conservata nei maggiori musei italiani e internazionali; autore soprattutto di incisioni dalle aspre intonazioni espressioniste, lasciò anche disegni e acquerelli nei quali manifestò una visione del quotidiano più intima e vibrante. Guido Polo (Borgo Valsugana 1898; Trento 1988) è protagonista della serata con cui Renzo Francescotti, poeta, narratore, saggista e critico d'arte tra i più noti in Trentino, prosegue martedì 27 marzo il ciclo di conferenze sulla storia dell’arte alla galleria civica Craffonara, organizzato dal Gruppo Amici dell'Arte in collaborazione con il Museo di Riva del Garda. Le conferenze, con proiezioni e discussione pubblica, sono aperte a chiunque sia interessato all'arte contemporanea, con ingresso gratuito ed inizio alle ore 20.30.
+

Guido Polo

Guido Polo nasce a Borgo Valsugana nel 1898. Nel 1918 è a Vienna nello studio di Max Fabianj e nel 1919 a Milano. quindi a Monaco alla Scuola del Koenig. Nel 1923 espone per la prima volta a Cà Pesaro di Venezia e successivamente è presente in varie mostre all'Italia e all'estero, alle Biennali di Venezia, alle Quadriennali di Roma e alle Triennali di Padova.Fu più volte premiato. Per vari anni insegna il disegno e storia dell'arte nelle scuole di Trento, ma dal 1947 al 1960 è attivo a Venezia e a  Milano, dove conosce Arturo Tosi e Filippo de Pisis. Dipinge nature morte, figure a pastello e ad acquerello, disegni a penna e molte puntesecche e xilografie.

Dal 1957 si dedica alla pittura ad olio, nella quale riassume le esperienze degli anni precedenti in una concezione fatta di realtà e di memoria. Sue opere figurano alla Galleria Internazionale d'Arte Moderna di Venezia, nella Raccolta Bertarelli al Castello Sforzesco di Milano, nella Galleria degli Uffizi a Firenze, nella Calcografia Nazionale di Roma, nel Gabinetto delle Stampe dell'Università di Pisa, nei Musei di Carpi, Vicenza, Verona, Cesena, Rovereto, Trento, Riva del Garda, Forlì, Helsinki, Stoccolma,Bruxelles, Nancy, ed in collezioni private italiane ed estere. Muore a Trento il 15 febbraio 1988.
 

 

Informazioni
Museo di Riva del Garda
Piazza C. Battisti, 3/a
38066 Riva del Garda (TN)
t. +39 0464 573862
email museo@comune.rivadelgarda.tn.it
web www.museoaltogarda.it

 

Riva del Garda, 23 marzo 2012
Uff.stampa