Home
 
Herbert Hamak. Oltre
MAG Arco, Galleria Civica G. Segantini
Until Sunday 18 November 2007
“Hamak si confronta negli spazi della Galleria con il suo lavoro che, dagli anni Ottanta, esprime il peso della terza dimensione nella pittura – ci dice la curatrice, Giovanna Nicoletti – Supporti tradizionali del dipingere (telai di legno e tele) diventano luoghi dove il pigmento si deposita trascinando con sè lo scorrere del tempo. Il colore assume una consistenza trasparente, quasi polverosa, e la luce, passando attraverso le pareti, le rende morbide”.
+1

Herbert Hamak

L’artista tedesco lavora, infatti, su quelle che lui definisce “pitture”, ovvero pure forme di colore tridimensionale che risultano da una fusione tra pigmenti naturali e resine sintetiche, opere trasparenti in grado di catturare la luce e trattenerla.

Recentemente si è dedicato, in Italia, ad un’installazione per il Museo di Castelvecchio a Verona, ma i suoi lavori sono presenti in alcune tra le principali collezione europee e, lo scorso anno, l’opera “Blu oltremare scuro”, è entrato nella Collezione Guggenheim.

Alla Galleria porterà una sintesi del suo lavoro, oltre ad un progetto speciale ambientato nel fiume Sarca. Herbert Hamak è nato a Unterfranken, in Germania, nel 1952; vive e lavora a Hammelburg, Bavaria. Dagli anni '80 la sua attività espositiva lo porta in Europa, in America e in Giappone. Tra le mostre più recenti: nel 2001 "Studio La Città", Verona; "Windows", alla Galerie Tanit di Bruxelles. Nel 2002 espone a Los Angeles, a Tokyo, a Berlin. Le sue opere si trovano nelle maggiori collezioni di arte contemporanea dalla Guggenheim Collection alla collezione Panza di Biumo.

A cura di Giovanna Nicoletti