Home
 
La Bellezza nel Piccolo. Fotografare al Microscopio
Webinar con Bernardo Cesare
MAG Riva del Garda, Museo
06/11/2020 ore 18:00
+


Venerdì 6 novembre alle ore 18.00 al Museo di Riva del Garda il MAG propone il webinar "La Bellezza nel Piccolo. Fotografare al Microscopio", collegata alla mostra in corso "Catturare l'invisibile. Francesco Malacarne e la nascita della fotografia scientifica". L'incontro sarà condotto dal prof. Bernardo Cesare, docente di Petrologia al Dipartimento di Geoscienze dell’Università di Padova.

La conferenza online partirà dall'uso esteso della fotografia da parte di Cesare, in un primo momento finalizzata a documentare le proprie ricerche e descrivere le caratteristiche morfologiche delle rocce metamorfiche, dei magmi granitici e dei minerali. Ciò che tuttavia è del tutto singolare è l'applicazione di queste fotografie scientifiche nel campo dell'arte: rocce provenienti dalle Alpi e dalle Isole Eolie, da Madagascar, Namibia e Sud Africa, dalla Yakutia e dal Brasile concorrono insieme nel ricostruire il legame tra natura e bellezza.

Se tutte queste rocce sono accomunate così dal nascondere un mondo segreto, questa conferenza svela il loro fascino microscopico, attraverso fotografie di sottili veli di roccia in grado di rappresentare la bellezza, l'eleganza e la grazia celate all'interno di un qualsiasi, comunissimo sasso.

Le immagini illustrano sia la geometria e l’ordine rigoroso dello sviluppo dei minerali, sia il caos e l’irregolarità che caratterizzano i processi naturali di formazione ed evoluzione della Terra. Perciò le foto possono essere dominate di volta in volta da schemi regolari oppure da distribuzioni casuali di macchie di colore mal definite. Le microfoto di rocce sono intriganti, non solo per la loro natura insolita e la ricchezza cromatica, ma anche per l’atmosfera misteriosa che le accompagna. Davanti a queste immagini la fantasia può vagare, tentando di indovinare cosa siano i soggetti, o cosa ricordino.

Le evocative fotografie di Bernardo Cesare gli sono valse negli anni numerosi premi e continuano ad essere oggetto di esposizioni in tutto il mondo. Dall'inizio del suo progetto MicROCKScopica - Rock Art nel 2009, le sue foto di rocce al microscopio sono state esposte in gallerie, esibizioni scientifiche e mineralogiche e in Musei di Scienze Naturali in Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Spagna, Svizzera, Ungheria, USA, e pubblicate in riviste fotografiche e periodici scientifici. Ha vinto i concorsi MicroGeo2008 della Russian Mineralogical Society; IPA - International Photographic Awards, categoria Micro - non Pro 2012; WPGA 4th Pollux Awards - categoria micro e macro, 2012; Motic PlugShoot&Win contest, 2013; Los Alamos’ Science & Math-based Art competition, 2015.

Cesare ha inoltre conseguito il 9° e 8° posto al Nikon Small World 2009 e 2011, ed è stato finalista al Wildlife Photographer of the Year 2014. Ha avuto le menzione Editor's spotlight al National Geographic Yourshot, 2014 e National Geographic Photo of the Day 2015. 

Ha partecipato inoltre alla prestigiosa rassegna Images from Science 3, promossa da Rochester Institute of Technology e dalla Johns Hopkins University (https://images.cad.rit.edu/), le cui immagini sono state gentilmente concesse al MAG per la mostra “Catturare l'invisibile. Francesco Malacarne e la nascita della fotografia scientifica”.

La conferenza sarà quindi l'occasione per approfondire concetto e rappresentazioni di bellezza nel contesto scientifico. Prima di giungere alle rocce, argomento principale della conferenza, esamineremo così gli sviluppi recenti della fotomicroscopia nei suoi rapporti con l’Arte e l’Estetica, parlando anche di microscopia elettronica e mondo biologico. Finiremo così per scoprire che anche un liquore può essere piacevole non solo al gusto ma anche alla vista!

Viste le recenti misure restrittive, la conferenza sarà trasmessa secondo le modalità a distanza, sulla piattaforma Google Meet. Per partecipare alla videoconferenza è necessario iscriversi comunicando la propria mail allo 0464 573869 o a prenotazioni@museoaltogarda.it

La conferenza è valida ai fini dell'aggiornamento docenti.