Home
 
Italo Bressan. Anime (Prorogata fino al 25 giugno 2017)
MAG Riva del Garda, Museo
Fino al 25 giugno 2017
A cura di Daniela Ferrari, Mart
Inaugurazione
Sabato 8 aprile | ore 18.00
+1

Italo Bressan, Abdia, 1997, tecnica mista su tavola, 200x200 cm (particolare)

In collaborazione con Mart Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto.

Proseguendo la linea di mostre monografiche dedicate al tema della pittura e del colore, che ha caratterizzato il progetto In Pinacoteca. Finestre sul contemporaneo, nato dall’accordo di collaborazione tra il MAG e il Mart, il Museo di Riva del Garda propone una monografica dedicata a Italo Bressan, artista trentino e docente di pittura presso l’Accademia di Belle arti di Brera a Milano, con la quale si esplorano nuovi aspetti degli ambiti di ricerca già analizzati nelle esposizioni precedenti di Olivieri, Schmid e Senesi.
Il titolo della mostra, Anime, prende le mosse dall’ultimo ciclo di opere di Bressan, il cui lavoro è da sempre focalizzato sul tema del colore, nella sua valenza espressiva, emozionale ed evocativa. Il progetto espositivo propone una trentina di dipinti, coprendo un arco cronologico che va dalla metà degli anni Novanta fino ad oggi, con la presentazione di opere per la maggior parte inedite.

L’artista utilizza molteplici modalità espressive, ognuna delle quali prevale sull’altra nell’incedere delle stagioni creative: il segno e la macchia, il colore opaco saturo o materico e la velatura trasparente e sfumata. A questa varietà corrispondono anche diversi supporti e tecniche: la tela, la carta su tavola, il vetro, il tulle, il colore a olio, gli smalti, gli acrilici.
È una «pittura che tende al sublime, quella di Italo Bressan: forte di ectoplasmatiche e inconsistenti forme – spiega la curatrice Daniela Ferrari – Sinuose e accoglienti, nella sfida di un colore che può essere ardito, privo di mediazione, puro e sfrontato, luminoso; ma anche ombroso, misterioso e nascosto nella velatura come nella mescolanza».