Home
 
Comunicato stampa
Attraverso il bosco dei mulini
19-09-2012
Nascosto dalla strada provinciale, un altro sentiero antico che resiste al tempo e alle trasformazioni del territorio: venerdì 21 e domenica 23 settembre due iniziative per restituire alle comunità dell’Alto Garda conoscenza e fascino di un percorso ricco di storia e di bellezze naturali, il «sentiero dei molinei», l'antica via che un tempo collegava Dro e Pietramurata, nell'àmbito del progetto editoriale «Antiche strade dell’Alto Garda», ideato e coordinato da Monica Ronchini (MAG Museo Alto Garda) con il sostegno della Provincia autonoma di Trento, assessorato alla cultura.
+

Il sentiero dei Molinei

Secondo una cadenza ormai classica, l’iniziativa ha inizio (venerdì 21 settembre alle ore 20.30 al centro culturale di Dro) con la presentazione del progetto realizzato dalla classe quinta A della scuola primaria di Dro, e del volume dedicato al sentiero, pubblicato a cura del Museo Alto Garda con testi e ricerche di Romano Turrini e Marialisa Viaro (associazione Il Sommolago di Arco), con inoltre un percorso fotografico a cura del Gruppo Fotogramma di Nago. E prosegue (domenica 23) con il percorso alla riscoperta dell'antica via, aperto a famiglie e cittadinanza, coordinata dal Comune di Dro con il coinvolgimento dell’Istituto Comprensivo di Dro, della SAT Arco, del comitato Pro Chiesa Sant’Antonio di Dro, dell’associazione Crozolam di Dro e della Rete trentina di Educazione ambientale; la partenza è simultanea sia da Dro, sia e da Pietramurata, con arrivo al lago Bagattoli.

Il progetto «Antiche strade dell’Alto Garda» ha coinvolto negli ultimi tre anni tutti i Comuni dell’Alto Garda in un percorso di conoscenza degli aspetti storici e naturalistici del territorio, in collaborazione con le realtà più vivaci e sensibili, come sono il mondo delle scuole e delle associazioni locali. Il volume, la quinta uscita nella collana, presenta la via che la cartografia austriaca indica come collegamento storico fra i due paesi. Dal ponte sul Sarca, dove Vendôme si fermò evitando la distruzione dell’abitato di Dro, alla strada delle Marocche – dove fu solo immaginato un collegamento ferroviario fra Trento e le Sarche – fino a Pietramurata, abitato di storia antichissima; il percorso permette di godere di scorci notevoli sulla piana del Sarca e sulla sua vegetazione, tipica dell’area mediterranea e altogardesana, con viti, olivaie, muretti a secco e bosco. La pubblicazione, oltre alle sezioni storica e naturalistica realizzate rispettivamente da Romano Turini e Marialisa Viaro, propone come tradizione anche un importante itinerario fotografico, a cura di Andrea Benuzzi per il gruppo fotoamatori «Il Fotogramma» di Nago.

La giornata di domenica 23 settembre risponde al bisogno di concretezza, con una riappropriazione effettiva e collettiva dei luoghi. La partenza è alle 9.30: da Pietramurata il ritrovo è al parcheggio dell'hotel Ciclamino; da Dro nel piazzale della scuola primaria. Durante il percorso i partecipanti saranno accompagnati da un esperto storico (da Dro) e da un esperto naturalista (da Pietramurata) che illustreranno gli studi svolti. La guida storica e naturalistica è a cura del Sommolago e dei ragazzi della quinta A della primaria di Dro; l’accompagnamento sul sentiero è ad opera del gruppo Crozolam e della SAT Arco che propone giochi dopo il pranzo preparato dal comitato Sant’Antonio. Questo il programma di una giornata a contatto con la storia e con le bellezze discrete ma straordinarie del nostro territorio.

 

PROGRAMMA

Venerdì 21 settembre 2012

Ore 20.30 - Centro culturale di Dro
Presentazione del volume “Il sentiero dei Molinei” a cura MAG Museo Alto Garda con la collaborazione dell’associazione Sommolago.
Interverranno: Romano Turrini, Marialisa Viaro e Monica Ronchini
Presentazione del progetto ‘Nella Fratta della diversità’ a cura della classe quinta A della scuola primaria Dro, con la Rete Trentina Educazione Ambientale

Domenica 23 settembre 2012
USCITA PER FAMIGLIE E SCUOLE

ore 9.30 - Partenza simultanea dei due gruppi di famiglie
da Pietramurata: ritrovo al parcheggio dell'hotel Ciclamino
da Dro: ritrovo nel piazzale della scuola primaria di Dro
Durante il percorso le famiglie saranno accompagnate da un esperto storico (da Dro) e da un esperto naturalista (da Pietramurata) che illustreranno gli studi svolti

ore 11.00 - Nella “Fratta della diversità”; gli alunni della classe quinta A illustreranno il lavoro svolto

ore 12.00 – Ritrovo de due gruppi al lago Bagattoli
Saluto delle autorità e pranzo preparato dal comitato Pro Chiesa Sant’Antonio di Dro

ore 14.00 - Attività a cura della S.A.T. Arco

ore 15.00 - Rientro
Durante il percorso le famiglie saranno accompagnate da un esperto storico (verso Pietramurata) e da un esperto naturalista (verso Dro) che illustreranno gli studi svolti

 

 

Riva del Garda, 18 settembre 2012
Uff.stampa