Home
 
Percorsi didattici
Storia dell'arte NOVITÀ
Linguaggi estetici: la storia raccontata dalle arti
destinatari: I - II - III - IV - V classe
durata: ciclo di incontri di 2h prenotabili anche singolarmente
luogo: museo (Riva)
costo: 2 euro ad alunno/a a incontro

Il laboratorio si propone di approfondire secondo un approccio interdisciplinare le forme artistiche di un determinato periodo storico-culturale, al fine di individuarne le costanti estetiche. La Pinacoteca del
MAG sarà la cornice attraverso la quale immergersi nelle arti visive, nella letteratura e nella musica che caratterizzarono la produzione culturale del periodo prescelto, secondo cinque possibili percorsi:
• Arti nel Basso Medioevo tra Romanico e Gotico
• Età moderna e Rinascimento
• Manierismo e Barocco
• Illuminismo e Neoclassicismo
• Romanticismo e Risorgimento
   
Si mangia. Il cibo nell'arte Si mangia? Il cibo nell'arte
destinatari: I - II - III - IV - V classe
durata: 2h
luogo: museo (Arco)
costo: 2 euro ad alunno/a

Sull’onda dello show cooking e del conseguente acceso interesse nei confronti dello spettacolo alimentare, il laboratorio è incentrato sul cibo esposto nell’arte di oggi e di ieri, un binomio ravvisabile anche nella collezione della sede arcense del MAG, che diventa punto di partenza e di approdo per quest'inedita riflessione.

Il percorso è particolarmente consigliato agli istituti alberghieri.
   
Lezioni di sguardo Lezioni di sguardo: apriamo gli archivi del MAG
destinatari: I - II - III - IV - V classe
durata: ciclo di incontri di 2 ore prenotabili anche singolarmente
luogo: museo (Riva)
costo: 2 euro ad alunno/a a incontro

Per questo laboratorio vengono aperti eccezionalmente gli archivi del museo al fine di mettere in relazione opere di differenti autori che hanno viaggiato nel nostro territorio per rileggerlo in modo personale con i pennelli e la macchina fotografica. Quale lezione di sguardo ci forniscono gli artisti? Il ciclo di incontri laboratoriale è suddiviso nel modo seguente:
- Primo incontro: assorti nel paesaggio (analisi di fotografie storiche d’archivio);
- Secondo incontro: imparare un nuovo punto di vista (Lo sguardo contemporaneo al paesaggio del Garda di Tulio Pericoli);
- Terzo incontro: andare oltre la natura (Lo sguardo contemporaneo al paesaggio del Garda di Mario Raciti e Attilio Forgioli).
   
Spray can art sup Spraycan art
destinatari: I - II - III - IV - V classe
durata: 3h
luogo: museo (Riva)
costo: 3 euro ad alunno/a

Spraycan art è l’espressione utilizzata per indicare i muri dedicati all’arte del graffitismo nelle città. Il laboratorio trae ispirazione dalle opere dell’artista padovano Joys, disseminate in spazi non convenzionali come il bookshop del MAG, e prevede la realizzazione di personali creazioni utilizzando la bomboletta spray.
   
Giovanni Segantini, L'ora mesta L’ora mesta
destinatari: I - II - III - IV - V classe
durata: 2h
luogo: Galleria Civica G. Segantini (Arco)
costo: 2 euro ad alunno/a

L’ora mesta, capolavoro dipinto da Segantini nel 1892 e oggi esposto nelle sale della Galleria Civica G. Segantini di Arco, diviene oggetto di approfondimento in quest’attività laboratoriale che si avvale di una nuova percezione dell’opera, condotta attraverso zoomate digitali ad alta risoluzione. La tela così “spiata” guiderà i ragazzi in una lezione di tecnica divisionista, che dall’Ottocento approda ai più moderni linguaggi, nei quali il Divisionismo sopravvive aggiornato.

   
Gli spazi del sacro nell'Alto Garda Gli spazi del sacro nell’Alto Garda
destinatari: I - II - III classe
durata: 4h (2h museo + 2h uscita sul territorio)
luogo: museo (Riva), uscita a scelta (chiesa di S. Tomaso a Riva, chiesa di S. Lorenzo a Tenno)
costo: 4 euro ad alunno/a

Il percorso, dedicato ai segni del sacro nell'Alto Garda in età medievale, si articola in due momenti. Nel corso del primo incontro, l'operatore illustrerà alcune tipologie significative di chiese romaniche, analizzandone i caratteri architettonici e decorativi specifici. Il secondo incontro consiste in un percorso di visita guidata alla scoperta delle antiche chiese di S. Tomaso a Riva e/o S. Lorenzo a Tenno.
   
Scritture Scritture latine
destinatari: I - II - III - IV - V classe
durata: 2h
luogo: chiesa di S. Lorenzo a Tenno
costo: 2 euro ad alunno/a

La lingua latina è spesso considerata “lettera morta” dagli studenti, che difficilmente riescono a cogliere le possibili applicazioni pratiche del suo studio. Partendo da alcuni cenni di paleografia, gli studenti saranno guidati a leggere e tradurre le iscrizioni in scrittura gotica e umanistica presenti nella chiesa di S. Lorenzo a Tenno, ricostruendo così, attraverso le informazioni rivelate dalle scritture, l’affascinante storia della chiesa e della sua decorazione.

Il percorso è particolarmente consigliato ai licei e prevede come prerequisito la conoscenza curricolare della lingua latina.
   
Arte sacra fra Seicento e Settecento L’arte sacra a Riva tra Sei e Settecento
destinatari: III - IV - V classe
durata: 4h (2h museo + 2h città)
luogo: museo (Riva), città (Riva)
costo: 4 euro ad alunno/a

L’Inviolata e la chiesa Arcipretale di Riva del Garda sono due simboli dell’arte sacra rispettivamente del Barocco e del Settecento. Durante il primo incontro la classe analizzerà e confronterà le caratteristiche architettoniche e decorative di questi due periodi storico-artistici. La visita guidata alle due chiese offrirà ai ragazzi l'occasione per ritrovare nei monumenti della città i caratteri tipici di queste due epoche cronologicamente vicine ma distanti dal punto di vista dello stile architettonico, pittorico e decorativo.
   
La parola alle immagini Controriforma e Inviolata: il potere delle immagini
destinatari: III - IV - V classe
durata: 2h
luogo: museo (Riva), città (Riva)
costo: 2 euro ad alunno/a

La celebrazione del Concilio di Trento proiettò la nostra provincia al centro della politica europea per quasi un ventennio. In questo contesto le immagini divennero uno strumento di potente efficacia comunicativa. Il confronto con opere significative di questo nuovo linguaggio, come L'allegoria della Chiesa Trionfante di Elia Naurizio conservata al MAG e i capolavori artistici della chiesa dell'Inviolata, permetterà agli studenti di comprendere le decisioni assunte dal Concilio in materia di immagini e la loro applicazione nelle arti figurative.
   
Sguardi gardesani Sguardi gardesani. Dal Grand Tour al turismo contemporaneo
destinatari: IV - V classe
durata: 2h
luogo: museo (Riva)
costo: 2 euro ad alunno/a

Partendo dall'osservazione diretta del lago, gli studenti saranno guidati in un percorso che approfondirà il tema della rappresentazione del paesaggio gardesano dal XVIII al XX secolo. La visita alla Pinacoteca del MAG permetterà ai ragazzi di mettere in relazione il paesaggio analitico settecentesco della cartografia, le vedute romantiche dell'Ottocento e le più moderne rappresentazioni fotografiche, dagli albori del turismo sul lago ai giorni nostri. Comprenderanno così come attorno ad un'unica parola chiave - paesaggio - possano ruotare una molteplicità di significati e interpretazioni.
   
Grandi firme dalla raccolta Maffei Grandi firme dalla raccolta di Andrea Maffei
destinatari: IV - V classe
durata: 2h
luogo: museo (Riva)
costo: 2 euro ad alunno/a

Schiacciato tra la fine dell’età moderna e l’inizio del “secolo breve”, l’Ottocento rischia spesso di non essere adeguatamente valorizzato. La collezione di Andrea Maffei, che costituisce il nucleo fondante della Pinacoteca del MAG, conserva alcune opere straordinarie di Francesco Hayez e altre di notevole pregio, attraverso le quali gli studenti potranno rivivere quel clima culturale in cui grande impulso ebbero arte, musica e letteratura.
   
Futuristi a Doss Casina Futurismo. Uno sguardo verso Doss Casina
destinatari: IV - V classe
durata: 3h
luogo: museo (Riva)
costo: 3 euro ad alunno/a

La Grande Guerra vide la partecipazione da parte italiana di un gruppo di giovani artisti futuristi a Doss Casina sul Monte Baldo. Attraverso l’analisi di materiali fotografici e letterari prodotti sul fronte del Baldo, i ragazzi saranno condotti a riflettere sul rapporto fra arte e guerra. Mentre il Mastio diventa punto di osservazione del sistema di fortificazioni che cingeva il lago, il laboratorio artistico si trasforma in uno spazio per dibattere e sperimentare, in chiave futurista, impressioni sulla guerra e sui suoi epiloghi.

L'attività si svolgerà nei mesi di marzo - aprile 2019.