Home
 
Percorsi didattici
Fontana NOVITÀ
Alla fonte. Acqua, fontane e storie di Arco
destinatari: I - II classe
durata: 3h
luogo: città (Arco), Archivio storico comunale "F.Caproni" di Arco
costo: 3 euro ad alunno/a

A che cosa servivano le fontane, qual era il loro valore socio economico e perché erano collocate in determinati punti della città? Attraverso progetti, schizzi e mappe dell’epoca visionati presso l’Archivio storico di Arco gli alunni proveranno a dare risposte a questi quesiti, quindi si muoveranno sul territorio alla ricerca delle fontane che hanno caratterizzato il contesto urbano della città di Arco.

In collaborazione con Archivio storico comunale “F. Caproni” di Arco.
   
Tra storia e scienza
 
Tra storia e scienza. La Centrale idroelettrica di Riva del Garda
destinatari: I - II - III classe
durata: 6h (4h città e Centrale + 2h museo e città)
luogo: museo (Riva), città (Riva), Centrale idroelettrica (Riva)
costo: 8 euro ad alunno/a

Un percorso che combina il tema scientifico delle energie rinnovabili con l’approfondimento storico sulla Centrale idroelettrica di Riva e sul suo progettista Giancarlo Maroni. Nel corso del primo appuntamento gli studenti, osservando il paesaggio e sperimentando piccoli exhibit trasportabili, impareranno a riconoscere le fonti di energia rinnovabili presenti in natura, quindi nella visita alla Centrale comprenderanno le fasi di produzione dell’energia idroelettrica.
Il secondo incontro consiste in una passeggiata urbana alla scoperta degli edifici progettati da Giancarlo Maroni, con la possibilità di visionare in museo i progetti autografi dell’architetto.

Il percorso prevede la visita completa alla Centrale idroelettrica di Riva del Garda (2h).
I percorsi si svolgeranno a partire da gennaio 2019 e saranno attivati per classi con un minimo di 19 alunni.
In collaborazione con Gruppo Dolomiti Energia e Albatros S.r.l.

   
 Sguardi aperti Sguardi aperti
destinatari: I classe
durata: 10h (2h scuola, 4h + 4h uscita sul territorio)
luogo: museo (Riva), città (Riva), Centrale
costo: 10 euro ad alunno/a

Sguardi aperti per vedere il territorio, utilizzando strumenti delle discipline più diverse:
arte, archeologia, geografia, scienze naturali, storia.
Sguardi aperti per leggere il paesaggio da punti di vista privilegiati che diventano
osservatori panoramici.
Sguardi aperti per comprendere l’interazione uomo e ambiente, cogliendo come
e quanto il paesaggio dell’Alto Garda si sia modificato nel tempo.
Sguardi aperti verso tutte le scuole altogardesane con l’intento di costituire un piano
di studi che duri nel futuro.

Il progetto Sguardi Aperti si propone di avvicinare i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado alla conoscenza e conseguentemente al rispetto del proprio paesaggio, per formare, a lungo termine, il Piano di Studi sul Paesaggio.
Nel corso del primo incontro a scuola i ragazzi rifletteranno, attraverso immagini e descrizioni, su cos’è un paesaggio. Nelle due escursioni, faranno esperienza in luoghi vicini alla scuola di diversi tipi di paesaggio, ricostruendoli e rivivendoli dai punti di vista archeologico, naturalistico e artistico-emozionale.
Il percorso è interdisciplinare e ben si presta a una riflessione a tutto tondo su varie zone dell’Alto Garda.
Nel corso del primo incontro saranno coinvolte le materie geografiche, archeologiche, storiche e di lingua italiana; durante il secondo incontro si privilegerà l’aspetto scientifico-naturalistico. Infine, nel terzo incontro particolare attenzione sarà rivolta agli aspetti antropologico, emozionale e artistico.

In collaborazione con MUSE - Museo delle Palafitte del Lago di Ledro, con il supporto di STEP - Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio, Comunità di Valle Alto Garda e Ledro, Comune di Riva del Garda, Comune di Arco e Rete di Riserve Alpi Ledrensi.

Il percorso si svolgerà a partire da ottobre 2018. Prenotazioni presso MUSE (0461 228502 - prenotazioni@muse.it).