Home
 
Percorsi didattici
Turismo scolastico
Idee per un'esperienza nell'Alto Garda
Molino Pellegrini NOVITÀ
Acqua al lavoro. Gli antichi opifici e il Molino Pellegrini
destinatari: II - III - IV - V classe
durata: 3h
luogo: Varone (Riva)
costo: 4 euro ad alunno/a (di cui 2 euro da pagare direttamente presso il Molino Pellegrini)

Molte sono le attività legate all'acqua che ancora oggi caratterizzano il territorio di Varone: la cartiera, la segheria, l'officina, il molino, le fontane. Con l'ausilio di una mappa, i bambini saranno guidati alla scoperta di queste antiche produzioni, delle quali comprenderanno significato e funzionamento. A conclusione del percorso, gli alunni visiteranno il Molino Pellegrini, uno dei pochi ancora attivi in Trentino, tra macchinari e ambienti caratteristici di inizio Novecento.
   
Alla fonte Alla fonte. Acqua e fontane del nostro territorio
destinatari: II - III - IV - V classe
durata: 3h
luogo: città (Riva o Arco)
costo: 3 euro ad alunno/a

Quanta acqua in città! Un percorso in città (a scelta Riva o Arco) alla scoperta delle fontane del nostro territorio, per ricostruire la storia di questi silenziosi manufatti tra passato e presente.
   
La Sarca e i suoi affluenti La Sarca e i suoi affluenti
destinatari: II - III - IV - V classe
durata: 2h 30'
luogo: Bolognano (Arco)
costo: 3 euro ad alunno/a

Una camminata lungo il fiume Sarca per risvegliare l'interesse verso il proprio territorio e comprendere l’importanza dell’elemento acqua. Sono questi gli obiettivi dell'escursione didattica nella frazione di Bolognano, che guiderà i bambini a scoprire gli affluenti del Sarca, il Rì, il Salone e il Saloncello, e a ritrovare le tracce lasciate dall'uomo e dalla natura sul territorio circostante.

In collaborazione con Rete di Riserve Basso Sarca.
   
La Sarca e l'uomo La Sarca e l'uomo
destinatari: II - III - IV - V classe
durata: 3h
luogo: Dro, Arco
costo: 3 euro ad alunno/a

Un percorso dal ponte di Ceniga al ponte di Arco (o viceversa), alla scoperta del legame tra il fiume Sarca e il suo territorio. Nel corso dell'escursione i bambini rifletteranno a vari livelli sul tema del rapporto uomo-natura, osservando le combinazioni di elementi antropici e naturalistici che caratterizzano il paesaggio del Sarca (i ponti, la centrale idroelettrica, le fitte, l'olivo e la susina), quindi scenderanno lungo le sponde del Sarca per sperimentare un contatto diretto con il torrente.

In collaborazione con Rete di Riserve Basso Sarca.

Il percorso può essere svolto a piedi (con rientro autonomo) o in bicicletta (in tal caso è possibile accordarsi con la polizia locale per l'accompagnamento in sicurezza della scolaresca).