Home
 

 Alois Beer, 1900 circa, Archivio Fotografico MAG La fotografia dell’Alto Garda applicata alla didattica scolastica

Come è cambiato il nostro paesaggio negli ultimi cento anni? Come lo hanno descritto i viaggiatori più illustri? La fotografia rientra ormai nel nostro quotidiano, eppure questo medium ha una storia recentissima e di rapida evoluzione. Il corso si propone di raccontare i cambiamenti storici, urbanistici, antropici e geografici dell’Alto Garda attraverso la fotografia storica e contemporanea, mettendo in dialogo la letteratura e l’immagine.

Programma
venerdì 6 ottobre, ore 15.30 - 18.00
Una storia breve
Cenni di storia della fotografia e delle prime tecniche fotografiche e visione di documenti fotografici storici dell’archivio del MAG.

venerdì 13 ottobre, ore 15.30 - 18.00
I primi fotografi
Chi erano i primi fotografi? Cosa significava fotografare a fine Ottocento?
Durante l’incontro è prevista una visita guidata alla mostra Altitudini della visione. Il digradare del paesaggio dalle Alpi al Garda | Fotografie 1880-1930.

venerdì 20 ottobre, ore 15.30 - 18.00
L’eredità del Grand Tour
La nascita del turismo e i primi viaggiatori nel confronto tra fonti letterarie e immagini fotografiche.

venerdì 27 ottobre, ore 15.30 - 18.00
Fotografia e didattica
Un incontro laboratoriale per sperimentare come la fotografia può rientrare nella didattica scolastica, un modo per comprendere l’importanza dell’immagine fotografica all’interno dell’ambiente scolastico.

Il corso è valido ai fini dell’aggiornamento docenti. 
Informazioni e modalità di iscrizione sul sito www.museoaltogarda.it.

Relatori: Maurizio Casagranda, docente di scuola secondaria e studioso della fotografia di area trentina-sudtirolese; Layla Betti, curatrice dell’archivio fotografico storico del MAG 

Il corso si svolge interamente presso il Museo di Riva del Garda. 
Il corso si rivolge a tutti i docenti di scuola primaria, secondaria di I e II grado.

Durata: 10 ore

Iscrizioni: Dal 28 agosto al 29 settembre 2017
Le iscrizioni sono limitate ai primi 15 partecipanti.

Modulo iscrizione (pdf)